Fiera Mercato di San Marco 25 aprile 2016

FIERA MERCATO DI SAN MARCO
(FERA TE SANTU MARCU)
 
Una fiera antichissima, tradizionale e storica che si tiene a Caprarica di Lecce il 25 aprile di ogni anno dal 1848.
 
Fin dalle prime luci del mattino le strade del piccolo centro abitato si riempiono di bancarelle che espongo prodotti di ogni tipo.
Tutto il centro abitato viene invaso da curiosi che approfittano del giorno di festa per acquistare prodotti tipici e molto altro.
 
La manifestazione è l'occasione per visitare la Chiesa della Madonna del Carmine che espone l'antichissimo quadro raffigurante il santo e bagnare le orecchie con l'olio santo.
Caratteristiche sono anche le campanelle e i fischietti in terracotta esposti e veduti in fiera.
 
Alcune iniziative correlate all'evento:
 
- in Piazza Vittoria, Mostra della Terracotta Artistica;
- presso il Palazzo Municipale, Esposizioni Artigianali e Pittura;
- scopri il Museo Storia della Lametta da Barba;
- "Giornata di prevenzione del Melanoma" a cura di LILT dalle 8:30 alle 13:00 con visite gratuite effettuate dal Dott. Paolo Greco presso il Palazzo Municipale.
 
Per prenotazioni ed assegnazione degli spazi di occupazione di suolo pubblico, si prega rivolgersi all'Ufficio di Polizia Municipale tel. 0832.825489 cel. 3280411116

RELAZIONE FINE MANDATO 2011-2015

Cliccando in basso su "download relazione" potrete scaricare la Relazione di Fine Mandato Anni 2011 - 2015.

La prima parte è composta da un INDICE con Popolazione residente, Organi politici, Struttura organizzativa, Condizione giuridica dell'Ente, Condizione finanziaria dell'Ente, Situazione di contesto interno/esterno, Parametri obiettivi condizione ente strutturalmente deficiatrio e Attività Normativa

Seconda Parte: DESCRIZIONE ATTIVITA' NORMATIVA E AMMINISTRATIVA
Terza Parte: SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELL'ENTE
Quarta Parte: RILIEVI DEGLI ORGANISMI ESTERNI DI CONTROLLO
Quinta Parte: CONTENIMENTO DELLA SPESA

 

download relazione

PASQUETTA sulla SERRA

PASQUETTA SULLA SERRA

28 MARZO 2016

Comune di Caprarica di Lecce

 

Tradizione popolare e appuntamento imperdibile.

Il Comune di Caprarica di Lecce insieme alle associazioni locali invita tutti a trascorrere una “Pasquetta sulla Serra” di Caprarica di Lecce.

Una giornata totalmente immersi nella natura in una delle zone paesaggistiche più belle del Salento, uno dei punti più alti delle serre salentine.
Lunedì 28 marzo 2016, dalle ore 9:00 fino al tramonto, gli appuntamenti in programma saranno tanti.

In mattinata è prevista una “Gara di aquiloni” che colorerà il cielo e animazione per bambini con clown, bolle giganti e trucca bimbi. Durante tutta la giornata sarà possibile partecipare a giochi popolari, cimentarsi in un percorso di mountain bike per ragazzi, giocare in appositi campi di calcetto e pallavolo o pranzare tra gli ulivi.

Nel pomeriggio spazio alla musica tradizionale del gruppo salentino "Ta Korassia” e palco libero per artisti e musicisti. L'accesso all'area è totalmente gratuito e saranno presenti servizi igienici e ristoro.

 

Pagina facebook per foto e info:

Comune di Caprarica di Lecce

Pasquetta sulla Serra

 

PIANO DI LOTTIZZAZIONE DI INIZIATIVA PRIVATA "SANTA MARIA". AVVISO DI DEPOSITO

PIANO URBANISTICO ESECUTIVO DENOMINATO “SANTA MARIA” PER LA LOTTIZZAZIONE DEL COMPARTO C2 DEL P.U.G. CON CONTESTUALE ADOZIONE DI VARIANTE ALLE PREVISIONI PROGRAMMATICHE DEL P.U.G. ADOZIONE PROGETTO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Visto la legge regionale n. 56 del 31.05.1980;

Vista la legge regionale n. 20 del 27.07.2001;

Vista la legge regionale n. 22 del 19.07.2006;

Vista la delibera consiliare n. 20 del 13.11.2015;

RENDE NOTO

che, ai sensi della normativa sopra citata presso la Segreteria di questo Comune trovansi depositati per 15 gg. consecutivi dalla data del presente, gli atti relativi a: "PIANO URBANISTICO ESECUTIVO DENOMINATO “SANTA MARIA” PER LA LOTTIZZAZIONE DEL COMPARTO C2 DEL P.U.G. CON CONTESTUALE ADOZIONE DI VARIANTE ALLE PREVISIONI PROGRAMMATICHE DEL P.U.G. ADOZIONE PROGETTO unitamente alla delibera del C.C. n. 20 del 13.11.2015.

Durante il periodo suddetto, possono prendere visione, nelle ore d'Ufficio, degli atti depositati nella Segreteria Comunale. Fino a 15 giorni dopo la scadenza del periodo di deposito, possono presentare opposizioni da parte dei proprietari degli immobili compresi nel piano ed osservazioni da parte di chiunque.

CAprarica di Lecce, 22.03.2016

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO (Geom Renato Innocente)

EVENTO CONCLUSIVO DEL PROGETTO CUIS “IL FRANTOIO DIMENTICATO"

Il prossimo 5 marzo 2016 – ore 9:00 – verranno presentati presso la SALA ANTONIO VERRI in Corso Europa a Caprarica di Lecce i risultati delle ricerche storico-archeologiche che hanno interessato il frantoio ipogeo sottostante il Palazzo Baronale in Piazza Vittoria.

Progetto:

IL FRANTOIO DIMENTICATO. Indagine storico-archeologica e valorizzazione del frantoio ipogeo (proprietà Greco) sottostante il Palazzo Baronale del Comune di Caprarica di Lecce (LE) (BANDO CUIS 2013)

Ente proponente: Comune di Caprarica; Ente finanziatore: CUIS (Consorzio Universitario Interprovinciale Salentino); Proprietari co-finanziatori: dott.ssa Celestina e dott. Domenico GRECO; Coordinamento scientifico: Prof.ssa Carla Maria Amici, professore associato di Rilievo ed Analisi tecnica dei Monumenti Antichi Dipartimento di Beni Culturali UNIVERSITA’ del SALENTO, e Dott. Teodoro Scarano, Dottore di ricerca Dipartimento di Beni Culturali UNIVERSITA’ del SALENTO; partners:  Consorzio CETMA, Associazione TERRACUNTA.

L’aspetto innovativo di questo studio è costituito dalla ricerca storica-archeologica finalizzata alla valorizzazione e fruizione del monumento, oggi pressoché ignoto; tale fine è stato perseguito anche con l’utilizzo di prodotti informatici interattivi quali virtual tours 360°, riproduzioni digitali d’ambiente e ricostruzione 3D del monumento.  Il progetto è quindi caratterizzato da un forte approccio di tipo scientifico (ricerche storiche e scavo archeologico stratigrafico, non abitualmente previsti in lavori di recupero di antichi frantoi) finalizzato alla comprensione delle dinamiche di costruzione del monumento e di quelle produttive che si sono svolte nel corso dei secoli (XVI-XX) al suo interno. È stato fondamentale perciò uno studio dettagliato della struttura stessa, intesa non solo sotto l’aspetto architettonico ma anche nella suddivisione delle aree e delle figure che vi operavano all’interno. Inoltre, attraverso l’attento studio della cultura materiale rinvenuta in situ, si è potuto arricchire il campione di testimonianze di produzioni ceramiche, di vetro e di metallo circolante durante l’età post medievale nell’hinterland salentino.

La diffusione e la promozione dei risultati ottenuti,  già avviata e in corso di arricchimento, sarà quindi sicuramente fonte di accrescimento non solo per la comunità scientifica ma anche per quella locale. Questo permetterà nel tempo di aumentare il potere attrattivo del territorio nella prospettiva di un turismo sempre più interessato alle peculiarità territoriali di ambito storico-archeologico; sarà sempre più possibile, inoltre, sensibilizzare le comunità locali sulla ricchezza e sulla fragilità del patrimonio di cui dispongono in un’ottica di tutela e salvaguardia.

Al fine di una maggiore integrazione del frantoio del Palazzo Baronale di Caprarica nel suo contesto territoriale, sarà inoltre attivata, con il sostegno degli Enti e delle Associazioni locali, e degli stessi privati, una rete che consenta l’attivazione di un circuito di visite a monumenti analoghi ancora oggi in uso o già resi fruibili da interventi di musealizzazione.

 

http://ilfrantoiodimenticato.terracunta.it/